domenica 16 giugno 2013

zero tempo

Zero tempo per pensare, per organizzare, per riposare. Zero tempo per qualsiasi cosa non sia correre dietro agli eventi in emergenza. Capita a tutti, quando si tratta di una fase non è nemmeno tanto pesante. Basta non diventi un sistema di vita.

Devo fare qualcosa perché la situazione non si fossilizzi in queste modalità. Ma non ho tempo. Zero tempo pure per cucinare. Che è pensare, fare e riposare insieme. 

Afferro al volo l'unico istante disponibile per aprire il frigo e mettere insieme qualcosa di compensatorio. Creare un sapore dalla fretta e fermarsi a gustarselo. Per un attimo mi sembra quasi che il tempo ci sia...


 Involtini di lonza con zucchine ricotta e mandorle

ingredienti per 2 persone:
4 fettine di lonza (in totale c.a 250 gr.)
2 zucchine
1/2 cucchiaio di mandorle a lamelle
2 cucchiai di ricotta
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 mestolo di brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 cucchiaio di farina
1 cucchiaino di mentuccia tritata
1 piccolo spicchio di aglio
1/2 cucchiaino di curry
1 cucchiaio di olio extravergine
sale
pepe

Tagliare le zucchine a piccoli dadini senza sbucciarle; pelare e schiacciare l'aglio.

Scaldare l'olio con l'aglio e versare nel tegame le zucchine e le mandorle, cuocendo a fuoco vivo per un paio di minuti fino a che cominciano a dorare.

Unire un mestolino di brodo e la mentuccia e lasciar asciugare a fuoco medio, unire quindi metà del vino e lasciar sfumare; regolare di sale, pepare leggermente e spegnere.

Stendere bene le fettine di lonza battendole con un batticarne, salare leggermente e pepare.

Frullare tre cucchiai di zucchine con la ricotta e il curry, unire il parmigiano e spalmare la crema ottenuta sulle fettine, arrotolandole poi e chiudendo gli involtini con uno stecchino e infarinandoli leggerissimamente.

Riaccendere il tegame con le zucchine rimaste eliminando l'aglio e, quando ricominciano a sfrigolare, unire gli involtini e far dorare bene su tutti i lati.

Unire il brodo rimasto, abbassare la fiamma e lasciar cuocere 5 o 6 minuti, regolando, se serve, di sale e pepe.

Levare gli stecchini e servire gli involtini con le zucchine ed il fondo cremoso che si sarà creato.


Ricordarsi di scattare una foto possibilmente decente prima che gli involtini spariscano. Sempre che ce ne sia il tempo...
  • rivoli affluenti:
  • mentre cucino mi concedo anche il lusso di ascoltare qualcosa di intonato alla stuazione: Pink Floyd, "Time", in The dark side of the moon, 1973. Funziona...

5 commenti:

  1. Un bel respiro di pancia: l'altra faccia della luna scintilla...

    RispondiElimina
  2. E' sempre uno straordinario piacere leggerti, il tempo lo trovo, un bacione.

    RispondiElimina
  3. @virò: e nella fase di questi giorni è luna crescente...

    @libera: grazie, magari insegnami come si fa...

    RispondiElimina
  4. Il mio sogno per il fine settimana? una vacanza? no!Un'uscita serale? nemmeno! Una pomeriggio in compagnia? neppure!
    Sogno di avere il tempo di impastare il pane e cucinare con calma....
    Claudette

    RispondiElimina