martedì 10 dicembre 2013

verdure invernali e riso quasi all'orientale

In tema di verza e parenti stretti, mentre elaboravo ricette in stile salutare e vegetariano mi è venuta voglia di un piatto che tanto vegetariano non è... ma salutare assolutamente sì, anche se si concede qualche dettaglio goloso in più oltre alla regola.

Si tratta di un bai cha cambogiano, un riso saltato, tipica ricetta casalinga che ha infinite variazioni in base alla stagione... e anche a ciò che si ha sottomano nel frigo o in dispensa in quel momento! 

Questa versione invernale sarebbe tradizionalmente caratterizzata da una profumatissima salsiccia affumicata cinese e dalla presenza di un sacco di aglio... che qui è già ridotto, ma ovviamente la quantità di aglio da utilizzare va a gusto.


Ho sostituito invece l'aromatica salsiccia cinese con del prosciutto affumicato e con un pizzico di semi di anice; chi volesse dei sapori più tranquilli può ignorare l'anice e al posto del prosciutto affumicato usare prosciutto cotto normale, petto di pollo a fettine, gamberi, uova strapazzate, anacardi tostati oppure dei dadini di tofu... o anche tutto insieme, per un vero e proprio fried rice, piatto ricchissimo che costituisce un pasto intero! 


Di solito per questo genere di preparazioni si usa del riso orientale a chicco tondo cotto a vapore ma, nell'ottica delle ricette per Il mondo in casa, in cui piatti di ispirazione straniera sono facilmente realizzabili con prodotti italiani, qui conviene utilizzare un riso parboiled, facile da lessare e che tiene ottimamente la doppia cottura.


Nel caso poi ne avanzasse un po' e si volesse riscaldare il bai cha il giorno dopo, saltandolo a fiamma viva con un filino di olio fino a che si incroccantisce, il parboiled da il meglio di sé e permette di assaggiare una vera golosità.




Italian bai cha - Riso saltato alle verdure invernali
ingredienti per 4 persone:
250 g di riso parboiled
400 g di verdure miste lavate e mondate, a pezzetti: verza, bieta, catalogna e porro
1 carota
1 cipolla
3 spicchi di aglio
1 cubetto di zenzero fresco grosso come l'aglio
100 g di prosciutto cotto affumicato
1/2 bicchiere di brodo di carne
4 cucchiai di vino dolce di riso, oppure Marsala
3 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di olio di arachidi
1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato, oppure prezzemolo
1 pizzico di semi di anice
sale

Lessare il riso in acqua leggermente salata addizionata di un cucchiaio di salsa di soia e scolarlo leggermente al dente, mettendolo ad asciugare allargato su un telo pulito.

Tritare grossolanamente la carota e la cipolla; tritare finemente lo zenzero e uno spicchio di aglio; sbucciare e tagliare a fettine sottili gli altri due spicchi di aglio; tagliare il prosciutto a dadini piccoli.

Scaldare due cucchiai di olio, nel wok o in un ampio tegame; dorarvi a fuoco vivo l'aglio a fettine, levandolo dal tegame appena  è croccante.

Nel suo fondo versare aglio e zenzero tritati insieme ai semi di anice e saltarci il prosciutto per un paio di minuti, fino a che comincia a dorarsi, quindi sfumare con il vino e far evaporare.

Levare dal tegame e nel fondo rimasto saltare il mix di verdure a foglia fino a che cominciano leggermente a tostare; unire poi carota e cipolla e insaporire due minuti.

Versare il brodo sulle verdure e lasciarle stufare a fuoco dolce per circa 20 minuti, fino a che è tutto molto tenero. 

Unire a questo punto di nuovo nel tegame il riso, il prosciutto e l'aglio croccante, padellare b
ene e condire con la salsa di soia rimasta e una spolverata di coriandolo. 



Come si diceva è ottimo caldo o tiepido, ma anche riscaldato il giorno dopo a fiamma vivace, lasciando tostare leggermente il riso.

2 commenti:

  1. Grazie per questa ricetta che mi piace molto , ho tutti gli ingredienti ! Io sicuramente farlo ! Vi auguro buona fortuna
    voyance gratuite par mail rapide

    RispondiElimina
  2. @lora: bene, fammi poi sapere in che versione la preferisci

    RispondiElimina