lunedì 21 luglio 2014

melanzane e ceci in mood marocchino

Come ho raccontato spesso il mio gusto subisce l'influsso delle stagioni in declinazione etnica. Mentre il mood asiatico è costante, in genere in base al mutamento del clima vengo assalita da filoni differenti: in inverno prevale la golosità per piatti nordici, statunitensi, est-europei e persiani, in estate dominano sentimenti mediterranei in senso esteso, compresi quelli mediorientali.

Ora che finalmente le temperature sembrano estive mi è scoppiata l'ispirazione marocchina, già espressa nella tajine alle zucchine di qualche giorno fa; l'invito ad una cena vegetariana attorno al couscous l'altra sera è stata un'altra occasione perfetta per sfogare di nuovo l'istinto maghrebino del momento!

Un piatto di verdure da affiancare al couscous della padrona di casa mi ha anche dato anche l'opportunità di mettere di nuovo in pratica tutti gli insegnamenti di Salutiamoci, l'iniziativa che per due anni ha raccolto ogni mese ricette gustose e salutari con ingredienti di stagione ed un occhio a quegli alimenti che aiutano il nostro corpo a prevenire i tumori.

La raccolta di Salutiamoci è al momento sospesa. Forse per questo mi sono resa conto di quanto mi siano entrati nel sangue certi suoi insegnamenti e di quanto fosse prezioso confrontarsi con costanza con questo tema. 

In attesa che il progetto riprenda ho deciso di non perdere le buone abitudini, che nel mio caso rischiano di disperdersi tra i rivoli delle mille nuove curiosità gastronomiche da cui mi lascio coinvolgere ogni giorno. Così sto cucinando in questo modo più spesso e vorrei provare a testimoniarlo nel blog comunque almeno una volta al mese, come facevo per l'appuntamento con Salutiamoci.

Questa volta ho preparato secondo la tabella degli ingredienti salutari un'insalata di melanzane e ceci in chiave marocchina e mi ripropongo di continuare questo percorso con costanza anche senza le scadenze della raccolta ufficiale. 

Il percorso salutare intendo... perché quello marocchino so che cederà preso il passo ad altri umori al primo mutamento di stagione!


Insalata di melanzane e ceci in stile marocchino

ingredienti x 4 persone come piatto principale, x 8 come accompagnamento:
3 melanzane piccole, in totale circa 650 g, a fette 3 mm
170 g di ceci secchi
1 cipolla
2 spicchi di aglio
200 g di salsa di pomodoro ristretta (*)
2 cucchiai di aceto balsamico (avrei voluto usare succo di limone ma non ne avevo sottomano...)
1 quadrato da 5 cm di alga kombu (**)
2 cucchiai di coriandolo fresco tritato
1/2 cucchiaio di semi di coriandolo
1 cucchiaino di semi di cumino
1 cucchiaino di paprika dolce
1 foglia di alloro
1 pizzico appena di cannella in polvere
1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva leggero
sale integrale

Lasciare a mollo i ceci in a notte in acqua fresca, sciacquarli, coprirli di acqua in un tegame di terracotta, unire l'alga, l'alloro, mezza cipolla, metà dei semi di coriandolo, la cannella e un cucchiaio di olio. (***)

Portare a bollore e lasciar cuocere semicoperto per circa un'ora e mezza, fino a che i ceci sono molto morbidi e l'acqua quasi totalmente assorbita. Salare leggermente 5 minuti prima di spegnere e lasciar poi riposare spento per una mezz'oretta.

Tagliare le melanzane a rondelle spesse 3 mm e lasciarle spurgare per un'ora in un colapasta cosparse di sale. Questo serve non tanto ad eliminare l'amaro quanto ad estrarne l'umidità e far assorbire meno olio in cottura.

Tamponarle bene con carta da cucina e friggerle poche per volta in mezzo dito di olio caldo fino a che sono dorate su entrambi i lati, mettendole a mano a mano a scolare su carta da cucina.

Tritare finemente la mezza cipolla rimasta e l'aglio; levare l'eventuale eccedenza di olio dalla padella dove si sono cotte le melanzane, lasciandone solo un paio di cucchiai, scaldare e tostarci per un minuto i semi di coriandolo rimasti e di cumino.

Unire aglio, cipolla e paprika, abbassare la fiamma in modo che le cipolle si ammorbidiscano senza dorare, quindi unire i ceci (eliminata l'alga), eventualmente scolati dall'acqua residua, e far insaporire per un paio di minuti.

Unire la salsa di pomodoro e le melanzane e cuocere a fuoco basso per una decina di minuti, in modo che i sapori si amalgamino; regolare di sale se serve, spruzzare di aceto o limone, spolverizzare con il coriandolo tritato,mescolare bene, spegnere e lasciar intiepidire.

Servire l'insalata di melanzane e ceci tiepida o a temperatura ambiente, come piatto principale o per completare un menù con couscous ed insalate fresche.


* La salsa di pomodoro in questione è ricavata da 350 ml circa di passata di pomodoro lasciata restringere per un paio d'ore a fuoco lento con un pizzico di sale e una piccola foglia di alloro.

** l'alga kombu è facoltativa, serve semplicemente ad evitare eventuali effetti collaterali dei ceci...

**  I ceci si colgono tra settembre e giugno; se si usano quelli dell'annata precedente hanno bisogno anche di 24 ore di ammollo oppure di tre ore di cottura, se sono quelli dei raccolto nuovo bastano 8 ore in acqua ed un'oretta in pentola.  
  • rivoli affluenti:
  • questa la tabella di Salutiamoci con gli alimenti consigliati
  • qui la raccolta completa di tutte le ricette ideate dai partecipanti a Salutiamoci

5 commenti:

  1. Ciao! È meravigliosa questa ricetta! Amo molto questo tipo di accostamenti e non vedo l'ora di provarla! Ti farò sapere! :-D

    RispondiElimina
  2. @ago: dimmi asssssolutamente!!!

    RispondiElimina
  3. ho preparato quest'inverno i ceci con cipolle, uvetta e pinoli e cipolla e ne rimasi soddisfatta...questo abbinamento è ben + strutturato...e non oso immaginare i suoi aromi! è già inserito nella lista delle ricette da provare!

    RispondiElimina
  4. @ilaria: in realtà si tratta di sapori molto semplici, solo che insieme davvero funzionano come per magia

    RispondiElimina
  5. Grazie mille per tutti i vostri suggerimenti su questo sito. Le vostre azioni sono molto interessanti e molto gratificante. Congratulazioni.

    voyance gratuite par mail

    RispondiElimina