sabato 5 settembre 2015

50 e non sentirle! Il gubileo dell'MTC!

Cinquanta "sfide" e ogni volta lo stesso gusto della prima...



Domani parte il cinquantesimo incontro con l'MTChallenge. Da giugno 2010 appuntamento mensile fisso con ricette di tradizione e non, di cui vengono svelati dettagli e segreti perché tutti ci si possano confrontare. Per incuriosirsi, per imparare soprattutto, per divertirsi a reinterpretare.

Il gioco ha pian piano coinvolto qualche centinaio di persone, che ha finito per formare una vivace e longevissima "community" di appassionati, grazie alla quale da anni ogni sfida è sempre diversamente stuzzicante.

In cammino è nata anche una vera e propria piccola redazione di entusiasti, che contribuisce all'organizzazione pratica degli appuntamenti, alla credibilità dei contenuti e all'affidabilità delle ricette. Il bello è che non si vince nulla, se non l'onere di definire il tema dell'appuntamento successivo. E la formula funziona davvero...

E da domani, con la cinquantesima sfida, parte un anno di festeggiamenti, un "giubileo" MTC ricco di sorprese e piacevolezze, per ricordare ogni giorno che basta poco per stare serenamente sul web: la passione comune per la cucina, la stima e la correttezza reciproche, la leggerezza nel prendere sul serio la voglia di giocare.

Un anno di novità da non perdere sta iniziando. Mai come in questi momenti si comprende quanto sia facile sfatare il detto "un bel gioco dura poco"!



  • rivoli affluenti:
  • il mio primo incontro con MTC è stato oltre cinque anni fa, alla seconda sfida... questa. Da lì poi non mi sono più fermata...
  • la sfida numero 0, quella di prova, era sull'uovo fritto. Quello che la geniale Mai ha citato sia nel doodle che nella coccarda. Se non è addiction collettiva questa...

7 commenti:

  1. Auguroni a tutto il MTC un abbraccio e buona super giornata.

    RispondiElimina
  2. Adesso ti farò ridere, di sicuro...
    ci sono voluti tutti questi anni per capire che a fine di ogni tuo post non c'era scritto "ravioli affluenti" ma "rivoli affluenti"!!!! Ed io che lo facevo normale pensavo che era scelta tua scriverlo così... ma ti rendi conto? E dovuto iniziare il Giubileo per che io ci veda chiaro!!!

    E dirti quanto mi ricordo della la tua sfida del kaki-age!

    besos

    RispondiElimina
  3. Io inizio a tenermi forte, perché quest'anno sarà bello tosto!
    E son morta sui ravioli della Mai :D

    RispondiElimina
  4. i ravioli affluenti distruggono tutta la poesia del tuo post... ma gliene restituiscono un'altra,che solo chi come te è intimamente legato al nostro gioco può comprendere e appprezzare. Uno tsunami di grazie-ma schivalo, ti prego, che abbiamo ancora tantissimo da fare :-)

    RispondiElimina
  5. @edvige: grazie mille, buona giornata anche a te

    @mai: dopo che mi sono ripresa dall'attacco di risate convulse ti dico, con le lacrime agli occhi, che quasi quasi li cambio davvero in ravioli, questi banalissimi rivoli!!!

    @giulietta: un anno di pazzie assolute, ne sono convinta pure io!

    @alessandra: quasi quasi metto i gyoza affluenti... così rasentiamo la perfezione!

    RispondiElimina
  6. Hiya, sono davvero contento che ho trovato queste informazioni. Oggi i blogger pubblicano solo di pettegolezzi e netto, e questo è davvero fastidioso. Un buon sito con contenuti interessanti, che è quello che mi serve. Grazie per mantenere questo sito, io sarà in visita esso. Fate newsletter? Non lo trovo.

    RispondiElimina
  7. Ottimo lavoro! Questo è il tipo di informazioni che devono essere condivise intorno al Internet. Vergogna su motori di ricerca per non posizionare questo post più in alto! Vieni su oltre e visitare il mio sito. Grazie =)

    RispondiElimina