mercoledì 9 marzo 2016

polpette con prugne bacon e arance: troppo tardi per un finger food


Inoltrandomi con costanza nella neonata saga delle arance, mi sono tornati in mente quei devils on horseback, gli involtini americani di prugne e bacon, che erano stati una delle mie tentazioni per la fonduta di formaggio al miele di qualche giorno fa.

Come ficcarci delle arance? Dilatando il concetto in polpettine di ispirazione vagamente magrebina, in cui alle prugne si abbini una decisa speziatura, che permette al succo e alla scorza di arancia di giocare molto meglio le loro carte aspro-aromatico-dolci.

Per farne un piatto unico unisco anche delle patate. Poi penso invece che sarebbe stato meglio farne un finger food: senza patate, confezionando le polpette a piccole palline, le avrei potute servire calde o tiepide su fettine di pane, tenute ferme con degli stecchini decorati con quarti di fettine di arancia. Il che mi avrebbe permesso di "far fuori" un'arancia in più...

Ma i rimpianti non servono, bisogna agire quando occorre. Benigni mi avrebbe detto, in questo caso: "...Troppo tardi Jennifer!"



Polpette al forno con pancetta, prugne... e arancia

ingredienti per 4 persone: 250 g di carne trita di manzo
250 g di carne trita di maiale
6 lunghe fette di pancetta tesa affumicata, circa 100 g
6 prugne secche morbide
1 uovo
1 scalogno
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di 
1/2 cucchiaino di origano
1/8 di cucchiaino di semi di cumino
1/8 di cucchiaino di paprika piccante
1/8 di cucchiaino di peperoncino in polvere
4 patate medie, circa 600 g
3 cucchiai di olio extravergine
sale

Sbucciare le patate, tagliarle a cubotti da 1,5 cm e cuocerle al microonde, coperte, con un filo di acqua sul fondo, per circa 6 minuti a 900 w. In alternativa cuocerle a vapore o lessarle, lasciandole decisamente al dente.

Versare le patate in una teglia unta con due cucchiai di olio, salarle e rotolarle nel condimento in modo che se ne impregnino.

Tritare grossolanamente le prugne e finissimamente aglio e scalogno. Spremere l'arancia e grattugiarne finissima un cucchiaino di scorza.

Mescolare i triti alle due carni insieme con l'uovo, le spezie, l'origano, la scorza di arancia e una presina di sale. Amalgamare bene e formare 12 polpette cilindriche.

Tagliare in due le fette di pancetta e avvolgerci le polpette allungate. Disporle nella teglia insieme alle patate e condirle con un goccio appena di olio.

Aggiungere 2 o 3 cucchiai di succo di arancia e cuocere in forno ventilato a 160 °C (o statico a 180 °C) per 30 minuti, fino a che sia le patate che la pancetta in superficie sono ben dorate.

Servire ben caldo, accompagnando con insalata verde che si può anche non condire, perchè si insaporirà con il delizioso sughino delle polpette.


  • rivoli affluenti:
  • La citazione di Benigni viene dal film Tu mi turbi del 1983. Questo l'amaro, attualissimo sketch: 

6 commenti:

  1. mi sembra proprio un'ottima idea quella di estendere l'idea d'involtino speck e prugna ad una polpettina profumata x di più di arancia...faranno prossimamente comparsa...in uno dei pasti serali :)

    RispondiElimina
  2. Il tuo blog è davvero grande, vengo su ogni giorno e ogni volta trovo qualcosa che mi si addice

    RispondiElimina
  3. Ecco che iniziano a "fiorire" le tue splendide idee agrumate. Ciao Annalena :-)

    RispondiElimina
  4. @ilaria: ti attendo al varco!
    @voyance: grazie
    @libera: ... ed è solo l'inizio!

    RispondiElimina
  5. La ringrazio molto per tutti i vostri suggerimenti su questo sito. Le vostre azioni sono molto interessanti e molto gratificante. Complimenti a voi.

    voyance gratuite en ligne

    RispondiElimina