sabato 9 settembre 2017

clima autunnale? Bene: torta di mele morbida e croccante


So di aver già pubblicato molte ricette di torta di mele, ma questa ha un gioco di consistenze, tra morbido e croccante, e una sequenza di profumi che si susseguono sul palato... che vale la pena di provarla!

E poi, se fuori il cielo è uggioso, un buon aroma di torta di mele che pervade la casa la mattina è quello che serve per iniziare la giornata di buonumore. 

Non mi perdo tanto in chiacchiere, oggi: sparo direttamente la ricetta e riservo la vena letteraria per il prossimo post. Subito in cucina, dunque!



Torta di mele al burro, con mille profumi

per una tortiera da 23 cm:
2 mele fuji
180 g di burro, più una noce per lo stampo
170 g di zucchero a velo
170 g di farina 00, più 1 cucchiaio per lo stampo
3 uova
3 cucchiai rasi di zucchero di canna
3 gocce di estratto di vaniglia 
1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata fine
1/2 cucchiaino di scorza di arancio grattugiata fine
1/4 di cucchiaino di cannella in polvere
1/8 di cucchiaino di zenzero in polvere
1 grattata di pepe bianco al mulinello
sale

Lasciare il burro a temperatura ambiente perché si ammorbidisca, poi lavorarne 170 g con lo zucchero a velo ed un pizzichino di sale, usando la frusta e montandolo a lungo fino a che forma una crema liscia e gonfia.

Unire le uova, una per volta, sempre montando ed attendendo che il primo sia assorbito prima di aggiungere l'uovo successivo. Incorporare quindi le scorzette e la vaniglia.

Setacciare la farina con le spezie ed unirla all'impasto: anche qui la farina va aggiunta poca per volta, fino a che si ottiene una crema liscia, da versare in uno stampo a cerniera imburrato e infarinato. 

Sbucciare le mele, tagliarle a fette sottili, ricavando 6-8 spicchi da ogni quarto, e disporle man mano a raggiera sopra l'impasto.

Spolverizzare le mele con lo zucchero di canna e cuocere a 160 °C in forno ventilato (o 180 °C statico ) per 45-50 minuti, di cui gli ultimi 5 minuti sotto il grill se si vuole una bella crosticina croccante.

Fondere il burro rimasto, spennellarlo a caldo sopra la torta ed aspettare che si raffreddi prima di sformare. 

Servirla a temperatura ambiente o appena tiepida, perché se è fredda di frigo il burro dell'impasto torna duro.


8 commenti:

  1. Come dicevo, appunto, mi ispira e anche tanto! Grazie! E baci

    RispondiElimina
  2. Ellllapeppa! Ma se questa ti ha catturato aspettami al varco lunedì, con una cosina buonabuonabuona. Non dolce, ma che so ti piacerà forse pure di più!

    RispondiElimina
  3. Segno per la mia infinita ricerca della torta di mele perfetta ! 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che la tua ricerca è parallela alla mia... ed è tanto bello continuare a cercare!

      Elimina
  4. A me le torte di mele non stancano mai e poi mai! Golosissima qst versione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Golosa davvero, soprattutto per le consistenze. Amo poco i dolci in generale, ma la torta di mele sa troppo di buono e di casa per non adorarla!

      Elimina
  5. Grazie al tuo sito ho imparato diverse cose. Continua!

    voyance 2017

    RispondiElimina