lunedì 22 agosto 2011

speziale, senza confini

Arrivo finalmente a contribuire anch'io alla Raccolta Speziale segnalata da Accanto al camino, iniziativa che spero venga accolta da moltissime persone.

Trattandosi di una raccolta che nasce per ignorare qualsiasi confine, ho subito pensato a dei sapori universali, da "acquolina in bocca" per gli abitanti di qualsiasi Paese (anche quello dei balocchi!)...

Indecisa tra due golosità mitiche, la pizza e le patate fritte, ho deciso di abbattere i confini anche qui e mescolare per bene le due ricette in un gesto di unità di spazio/tempo/azione. E ho dunque nascosto pomodoro mozzarella e origano dentro le patate per offrire con un solo gesto un unico, godurioso, semplice boccone...


Crocchette di patate... pizzaiole dentro!
ingredienti per circa 15 pezzi:
500 gr. di patate
70 gr. di mozzarella
1 pomodoro maturo (o, fuori stagione, 3 cucchiai di salsa)
1 piccola cipolla
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
1/2 bicchiere di latte
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio e 1/2 di origano
2 cucchiai di olio extravergine
250 ml. di olio di arachidi (o di oliva leggero, per frittura)
2 cucchiai di semola + 2 cucchiai di farina di mais bianca (oppure 4 o 5 cucchiai di pangrattato)
2 cucchiai di fiocchi di sale
sale fino

Sbucciare le patate e tagliarle a dadini grandi come piselli; sbucciare e tritare la cipolla; sbucciare e tagliare in due per il lungo l'aglio, eliminandone l'eventuale anima; tritare grossolanamente il pomodoro, conservandone anche l'acqua di vegetazione; tagliare la mozzarella in una quindicina di piccoli bastoncini e metterli ad asciugare avvolti in carta assorbente.

Scaldare l'olio extravergine in un ampio tegame e saltarvi a fuoco medio cipolla, aglio ed il rametto di rosmarino per un paio di minuti, fino a che la cipolla comincia appena a dorare.

Unire le patate, 1 cucchiaio di origano ed i pomodori con la loro acqua, salare e lasciar cuocere a fuoco medio, rimestando spesso, fino a che il pomodoro si è sciolto completamente e le patate sono molto morbide, unendo qualche cucchiaio di acqua se serve perché il fondo non si asciughi troppo ed il tutto rimanga un po' cremoso. Ci vorranno circa 20 minuti.

Frullare intanto l'origano rimasto con un pizzichino di sale fine fino a polverizzarlo e miscelarlo poi ad un paio di cucchiai di sale in fiocchi.

Quando le patate sono pronte eliminare il rosmarino e passare il resto al passaverdure, in modo da ottenere un purè rosato e compatto.

Unire al purè di patate l'uovo sbattuto e il parmigiano, regolare di sale e, se serve, diluire con qualche cucchiaio di latte in modo da ottenere un composto morbido ma facile da sagomare.

Prelevare una manciata di composto grossa come una noce e dagli una forma allungata, mettervi al centro un bastoncino di mozzarella, richiudere bene e sagomare in un piccolo cilindro. Ripetere fino ad esaurimento dell'impasto, formando una quindicina di crocchette.

Miscelare semola e farina di mais in un vassoietto e rotolarvi le crocchette di patate, quindi scaldare l'olio di arachidi in un pentolino dai bordi alti e friggere le crocchette poche per volta, scolandole su carta assorbente quando sono ben dorate.


Servire caldissimo, su stecchini come finger food oppure direttamente nel piatto, accompagnando con il sale miscelato all'origano, in cui intingere le crocchette come un dip.


In alternativa come dip l'origano può essere invece miscelato a qualche cucchiaio di maionese...


Collaboro con gioia con questa ricetta scavalca-confini alla "Raccolta Speziale" presentata da Libera e indetta da AT21, il blog di Antonella.
  • rivoli affluenti:
  • se servissero altre idee per completare il menù speziale... un bell'archivio è a disposizione: tutte le mie ricette con tag young&easy)
  • (P.S.: buon viaggio Libera... se ci ripensi noi siamo qui.)

14 commenti:

  1. GRAZIE!!! Mi sono presa un pò di pausa ma la raccolta la seguo sempre e sarà certo con immenso piacere che gli "Chef Speziali" verrano a "curiosare" nel tuo archivio....a presto :-)

    RispondiElimina
  2. @libera: tremendamente utili, le pause...

    RispondiElimina
  3. mamma mia che buone con quel cuore morbido:-)

    RispondiElimina
  4. Questa sì che mi fa impazzire!!! Brava.

    RispondiElimina
  5. @ombretta: e rimane anche un bel profumino di pomodoro e origano che ricorda proprio la pizza...

    @enrico: diciamo che, almeno per una volta, se provate e fare una mia ricetta in casa non avete problemi a reperire gli ingredienti!

    RispondiElimina
  6. E questa ricetta la copieremo tutti!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  7. Ciao! non conoscevo l'iniziativa ed adesso andrò a dare uno sguardo :) le tue crocchette fanno venir fame :)

    RispondiElimina
  8. @loredana:... allora sfogatevi adesso, che tra poco si riprende con Marco Polo e le mie altre solite stramberie!

    @erica: bene, più si partecipa più i cuochi speziali si potranno divertire a cucinare cosette sfiziose...

    RispondiElimina
  9. ...e io aggiungo: più "cuochi speziali" conoscerete nel mondo, più apprezzerete il "gusto" della vita! Grazie per aver contribuito a diffondere l'iniziativa, e comunque noi ci auguriamo che la vostra presenza possa proseguire al di là della raccolta...oltre i confini, appunto!

    RispondiElimina
  10. @antonella: grazie a voi per restituire un soffio di sana normalità a tutti quanti

    RispondiElimina
  11. Ciao, sei andata davvero oltre confine! Delle crocchette gustose e sfiziose! Bellissima e davvero semplice idea!
    baci baci

    RispondiElimina
  12. @manù&silvia: grazie, siete gentili

    RispondiElimina
  13. Grazie da parte mia e di tutti i ragazzi. La raccolta Speziale si è conclusa, ma noi continueremo ad esserci, a raccontarci, e ad avere un gran bisogno della vostra presenza!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  14. @antonella: bene, siamo qui apposta!

    RispondiElimina