lunedì 2 dicembre 2013

questo Natale basta biscotti...

Non ho voglia dei soliti biscottini per Natale. Per quest'anno di blog qui c'è l'ultima ricetta di genere biscottifero. Come dicevo qualche giorno fasento profondamente sottotono questo Natale e la voglia di "festeggiare" si sta identificando con il desiderio di un calore autentico, lontano da tutto ciò che mi può apparire vagamente superfluo.

I piccoli doni mangerecci, ad esempio, preferisco che avvolgano con il mio affetto le persone che amo ed esprimano la dolcezza dello stare insieme per il suo significato in sé, senza per forza abbondare in ingredienti particolarmente pregiati o preparazioni esplicitamente zuccherose. E i biscotti, soprattutto quelli tutti belli sagomati e decorati a tema, non so come mai al momento mi appaiono un po' eccessivi.

Non a caso credo che la scelta per gli ultimi biscotti di questo strano anno sia caduta significativamente su una ricetta poco dolce e con qualcosa di insolitamente pungente, dalla pelle ruvida e dal cuore cedevolissimo, un po' come il mio in questi momenti. 

Un piccolo conforto "fuori tema", tenero come un bacio profumato. In attesa delle coccole vere, nell'abbraccio grande di un Natale basato su altro...



Biscotti morbidi al cioccolato fondente e pepe

ingredienti per 16 pezzi circa:
90 g di cioccolato fondente al 50%
90 g di farina 00
50 g di zucchero a velo + 1 cucchiaio per il decoro
1 uovo medio (60 g circa con il guscio)
30 g di burro
3 o 4 gocce di acqua di fiori d'arancio
1 pizzico di bicarbonato
1 grattata di pepe bianco
sale

Setacciare la farina con un pizzichino di sale ed il bicarbonato.

Spezzettare il cioccolato in un pentolino, unire il burro a pezzetti e metterlo a bagnomaria su fuoco basso in modo che si sciolga lentamente, rimestando ogni tanto con un cucchiaio di legno fino a che il cioccolato è diventato una crema fluida.

Nel frattempo sbattere con una frusta l'uovo con 50 g di zucchero a velo fino ad ottenere una massa chiara, gonfia e spumosa, a cui aggiungere verso la fine l'acqua di fiori d'arancio e una lieve grattata di pepe.

Versare il cioccolato fuso a filo nell'uovo, mescolando in continuazione in modo che l'uovo non "cuocia", fino a che si è tutto ben amalgamato.

Unire anche la farina, sempre rimestando, quindi coprire l'impasto e lasciarlo riposare in frigo per un'oretta.

Distribuire l'impasto con un cucchiaio su una placca rivestita di carta forno. Se lo si lascia in frigo più a lungo la massa diventa abbastanza compatta per formare delle palline di cui è più facile controllare la dimensione: un po' di impasto resta forse sulle mani ma alla fine, dopo la cottura, la forma dei biscotti differisce poco.

Spolverizzare con lo zucchero a velo rimasto e cuocere a 170 °C in forno ventilato per circa 10-12 minuti, fino a che la superficie dei biscotti si crepa e l'interno è un po' asciugato ma il tutto è ancora morbido.



Lasciar raffreddare su una gratella, in modo che la crosta esterna si solidifichi e l'interno resti cedevole. Volendo spolverare di nuovo di zucchero e appena di pepe. A me  però sono piaciuti già così, nella loro spartana promessa di tenerezza...


  • rivoli affluenti:
  • la ricetta prende spunto dai biscotti screpolati in: Barbara Torresan, Biscotti di Natale, Guido Tommasi, 2011, ISBN 978-88-96621-561

5 commenti:

  1. interessante una ricetta di biscotti dl titolo basta biscotti :)

    RispondiElimina
  2. @artemisia: essendo gli ultimi di quest'anno (in cui per la verità ne ho pubblicati solo tre) ci tenevo ad avvertire... ;-)

    RispondiElimina
  3. Che buoni! Ottimo abbinamento pepe-cioccolato... però ora basta biscotti!

    RispondiElimina
  4. Grazie per questa ricetta che mi piace molto . Vi auguro buona fortuna .
    Mi è piaciuta questa ricetta , vi auguro buona fortuna ... presto
    voyance gratuite en ligne

    RispondiElimina